Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

portafoglio clienti

Di Chica Mala

Stamattina arrivo in ufficio, mezz’ora prima come al solito, poso la borsa ed esco per andare a bere il caffè al bar e a comprare La Repubblica.

faccio 50 metri e noto un signore, distinto, giacca e cravatta, a cavallo di una moto, è li fermo senza casco e guarda la gente passare, come se stesse aspettando qualcuno. Passo oltre, attraverso la strada al semaforo e faccio tappa prima al bar poi all’edicola.

Al ritorno, mentre aspetto che il semaforo diventi verde lo noto ancora, nella medesima posizione; ripasso davanti, quando a un certo punto me lo trovo a lato: “mi scusi”,  e io “mi dica”

Lui: “per caso lei lavora qui alla ***?”

Io: “(???)..sssi”

Lui: “avete ancora i distributori automatici?”

Io: (che pensavo a chissa quali distributori): “mai avuti distributori”

Lui: “quindi non avete le macchinette del caffè?”

Io: “si certo, quelle si, le abbiamo”

Lui: “e, posso sapere qual’è il vostro fornitore?”

Io: “si, è la ***”

Lui: “vi trovate bene?”

Io: “ma..si..direi di si..anche se ho visto di meglio in giro”

Lui: “ah ok, grazie, arrivederci”

Da gas alla moto, e senza rimettersi il casco prende e va.

Per carità, non voglio dire che per forza si sia trattato del solito marpione deficiente, può anche essere che fosse un commerciale di un’azienda di distiributori automatici di caffè che, con un suo particolare metodo, cercasse di ampliare il suo portafoglio clienti.

Io non sono un venditore e non lo sono mai stata, mi sembra comunque un approccio del tutto estemporaneo. Va da se che, se tra qualcuno dei nostri lettori vi fosse un agente di commercio, che possa confermare che questa è l’ultima frontiera in fatto di acquisizione clienti, gliene sarei immensamente grata.

 

 

Annunci

16 Risposte to “portafoglio clienti”

  1. magari cercava di prendere due piccioni con una fava… 🙂

    mi ripeto: ma tutti tu?!?!?!

  2. ….gandalf: e perchè non ha raccontato del tipo dell’ ufficio postale….. 😀

  3. Gandalf: sai come si dice qui a Milano?
    “piutost che niént, Mèi piutost”
    (piuttosto che niente, meglio piuttosto)

  4. hehe rabbiosissimo questo!io vendo automobili,potrei rubargli l’idea!!più tardi mi fermo ad un semaforo quì vicino e chiedo ad ogni automobilista in attesa del verde se si trova bene con la sua auto…:D

    PS: però te devi veramente avere qualche problema!!o giri con un cartellone luminoso sulla testa con scritto “sono single,tentate la fortuna” oppure qualcuno nel sonno ti cosparge di ferormoni!!li becchi tutti te veramente!! 😀

  5. E se fosse un investigatore privato pagato da qualche tuo spasimante per sapere cosa fai durante il giorno?
    Sai, magari potrebbe essere stato il cubano che perdona-perchè-sei-bella …

  6. Fauchone: seeeeeeeeeeH!

  7. Fauchone: seeeeeeeeeeH!

  8. “piutost che niént, Mèi piutost”
    Si dice anche ad un paio di km più a ovest…

    Stai lontana dai motociclisti, brutta gente 😉

  9. Velove dire “ad un paio di centinaia di km più a ovest”

  10. cri:no dai…non tutti i motociclisti 😉

  11. Chica: questa tecnica d’acchiappo mi mancava. quanto alla tua capacità di attirare le situazioni, come giustamente diceva una delle ospiti dipende dal numero di persone con cui si interagisce ei quanti posti si frequentano. Se ci si limita sempre agli stessi posti o alle stesse persone non solo è difficile che accada qualcosa, è quasi impossibile!

  12. trippi: appunto…visto che io, come te e pytta non passo la mia vita davanti ad un pc (anche se sono decisamente blog addicted) ma ho una vita reale, vedo gente, ci parlo, ci ballo, ci lavoro, ci rido, ci piango, credo sia del tutto normale.

    e poi… non era woody allen che diceva “se vuoi farti notare fatti vedere in giro il più possibile” o qualcosa del genere.

    E’ chiaro poi che nel mucchio selvaggio… si becchi anche qualche badilata di guano ogni tanto..

  13. si infatti, mica da tutti i motociclisti… eh!!! 😉

  14. Dovevi chiedergli semplicemente “Scusi, ma a lei che gliene frega?”.

  15. Alianorah: sarà, ma in un mondo di maleducati, preferisco sempre distinguermi, quando serve rispondo a tono, ma tante volte non è necessario.

  16. visto che sono stata testimone…. vi posso dire che stamattina quando la chica stava parlando con una degli addetti postali, c’era un ragazzo che non la stava squadrando dalla testa ai piedi ma se la stava mangiando con gli occhi (soffermandosi più volte sul posteriore)
    e la chica…..nemmeno se ne è accorta.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: