Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Che gara del cazzo!

di Sherazade

Questa è troppo divertente, anche perchè scatena ricordi di racconti con gli amici e “confessioni pericolose” di vecchi amanti!

 Alcuni ragazzetti tra i 12  e i 13  anni sono stati beccati mentre facevano la gara a chi ce l’ha più lungo!!

Non starò qui a fare la manfrina sugli insegnanti più o meno bravi, no.. come dicevo mi vengono in mente le gare dei miei amici, a chi si sparava più pippe, a chi se ne sparava di più davanti agli amici e così via discorrendo. lasciamo perdere che questi pirletti si sono fatti beccare, ma è anceh vero che ci sono alcuni che se le vanno a cercare.

Ricordo ancora lo choc di mia zia quando si mise a curiosare dal buco della serratura le attività in bagno del figlio! Il bimbo aveva 9 anni, ma era uno “scorpione”!! Lei si ripromise di non controllarlo mai più! Io invece ricordo mia madre che una notte d’estate controllava i pantaloni di mio fratello.. alla ricerca di macchie sospette! Ma si .. so ragassi!!

E sono adulti! Che adulti!? Perchè a me fa tristezza il controllore, non il controllato!

Annunci

5 Risposte to “Che gara del cazzo!”

  1. hai pienamente ragione
    peggio è chi controlla perchè pensa…ma chi pensa dici che a sua volta non le ha fatte?
    certo che si, è ben per questo che controlla 🙂
    credo che il “chi ce l’ha più lungo” sia nato con adamo ed eva…
    e la mela l’han sempre mangiata tutti :)…ma furbi…in silenzio…
    fanno bene stì ragazzi…che male fanno?
    etica? ma guarda i “grandi” che etica hanno…

    buon week carissima, luuuungo e caldo ^^

  2. si facevano pure ai miei tempi 🙂

  3. questa delle pippe mi è nuova! 🙂
    per le gare di lunghezza, so che i miei amici la facevano con tanto di righello! LOL
    sono sciocche le mamme che spiano i figli… i ragazzini lo fanno e continuano anche da uomini! è normale! quindi meglio farsi un pò di fatti propri e ricordarsi che “alcune cose si sanno, ma è meglio non dirle. sosprattutto se in realtà nn si vogliono accettare”!

  4. lo hanno fatto i miei compagni della scuola media.. come dici tu alhandra, mi ricordo ,e poi lo dicevano tranquillamente in classe davanti a noi pischelle..solo che non esistevano i cellulari e nemmeno youtube. e i paragoni li facevano e li fanno anche gli adulti, nello spogliatoio della palestra o dopo la partita di calcetto. Ancora sento gli eco dei colleghi che commentavano il giorno dopo una partita lo spropositato membro di uno degli avversari (bah..leggenda metropolitana o verità?, chissà)

  5. Gara a chi ce l’ha più lungo: ho sempre perso 😦


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: