Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

A proposito di … geishe

Di Trippi

Quando il mio Signore delle tempeste diventa un pò troppo autoritario e pressante per affermare la mia più totale e assoluta sottomissione al suo volere gli dico sempre in un groviglio aggrovigliato di lingue e culture e un accento alla “Mamy” di “via col vento”: “Si buana, ai tuoi ordini, tu comanda e la tua umile geisha esegue, mi sforzerò di migliorare mio signore e padrone per compiacerti, sei contento?”.

geisha maid cafè

Sono consaplevole, però di non poter competere con le ben più professionali evoluzioni della geisha d’antica tradizione giapponese non so ballare con la grazia fior di loto che si inchina a specchiarsi nelle acque, non so cantare con la melodia del salice agitato dal vento, non so estrarre note con la maestria della donna cresciuta e istruita al solo scopo di rendere felice un uomo, mmmh ora che ci penso ho anche difficoltà a fare un te in filtro!!

Lasciamo perdere il nuraghe che mi si drizza in automatico sulla schiena all’idea di fare la concubina di un uomo, ma leggo sul venerdì di Repubblica dello scorso 7 marzo che in Giappone si sono evolute persino loro, in modo VIRTUALE. Nei Maid Cafè (il primo venne aperto nel 1998, da allora un successone!! Ne sono sorti tantissimi in città, soprattutto nel quartiere Akihabara, a alta densita di appassionati) le prostitute d’alto bordo di asiatica memoria si sono “evolute” in cameriere che sembrano spuntate da un manga.

 Fox in socks...fonte

Conciate con divise tirate fuori paro paro dal videogioco Pia Carrot, famosissimo nella terra del sol levante, queste ragazzine che non superano i 17 anni attirano cultori del mondo elettronico e delgi anime, che desiderano appagare desideri e pulsioni ben più materiali!

Scommettiamo che arriveranno presto anche da noi?

Qui sotto un estratto you tube su Pia Carrot, così capite di che parlo!!

Annunci

14 Risposte to “A proposito di … geishe”

  1. i giapponesi sono sessualmente repressi e quindi porci per natura…

  2. Penso che l’idea di sottomissione totale di una o più donne alberghi stabilmente nella testa di ogni uomo!! O NO?

  3. a letto si, ma nella vita prima siamo molto pi’u intelligenti… 😉

  4. ripeto che ho scritto male…

    a letto si, ma nella vita siamo molto pi’u intelligenti… 😉

  5. Bene Dr.sa Trippi, devo dire che sei già a buon punto comunque, io la mia donna che mi dice :
    ” Si buana, ai tuoi ordini, tu comanda e la tua umile geisha esegue, mi sforzerò di migliorare mio signore e padrone per compiacerti, sei contento?”. NON ME LA SOGNO NEANCHE LA NOTTE!!!! Mannagia tutte agli altri le fortune….

    Sai la mia cosa dice in compenso :
    LEI ” Tu stai zitto non capisci una funcia, non fai una funcia e di solito non pulisci il water”
    IO “Ma che minchia è sta funcia”……
    Ed zitto, con un solo sibilo che mi esce dalle orecchie, perché tipo pentola a pressione devo scaricare quella in eccesso per evitare di esplodere.
    Come diceva un mio amico argentino:
    LUI “un dia o l’otro me voi a esplotar”…
    IO “Dime Angel qual es la solution” ?
    LUI “Tienes que cambiar la monta”…
    Emm emm….
    Tornando al discorso per far felice un uomo, non servono mica tanti balli strani o acrobazie da circo, dopo tutto bastano solo poche cose, prima di tutto evitare di rompere sempre le uova, soprattutto per cose futili….(in questo siete espertone, torniamo alla famosa mental’mastubation)
    secondo dagliela ALMENO due volte a settimana…
    Non mi sembra complicato, no…. vi assicuro che con questa semplice ricetta il povero fido rimarrà al vostro guinzaglio per lungo tempo.

    AZZZ l’orientale manca alla mia collezione, e stuzzica la mia fantasia, sai sciazu, Tai ci, yoga, yomo, sudo ma godo……mmmm dove ai detto che si trovano questi bar…. arriveranno presto, beh non so voi ma io mi prenoto….

  6. PS: Si vede che in questi giorni non ho un cazzzzzz da fare eh eh eh

  7. si potrebbe sviluppare il concetto di “non rompere le uova”: é forse per questo che voi pensate che noi uomini preferiamo una geisha, perché voi sapete che rompete le uova e che a noi dá fastidio, e sapete che una geisha non le rompe e che a noi piace…

    peccato che noi uomini vorremmo semplicemente voi donne normali che non rompete le uova (e ce la date, ovvio, concordo con simon)

    per dirla in breve, voi donne ci attribuite preferenze verso stereotipi femminili che rappresentano l’esatto opposto di quello che a noi da fastidio di voi, quindi se lo sapete cosa ci da’ fastidio, perché lo fate?

  8. Simoncello e Gandalf: si è capito vero che il tono con cui mi sottometto è ironico?!
    Quanto alla vecchia questione donne rompib.. non posso negare, ma non affermo neanche.. temo che ogni cosa dirò potrà essere usata contro di NOI!! ahahah!! 😉

  9. anke perck’e in questo periodo di ropttura con la mia fidanzata (5 anni di convivenjza, cazzo…, e mi lascia pure…) ne ho parecchie di cose da dire :->

  10. grande paese il Giappone. Io ne sono innamorato da sempre.

    Gandalf, la tua disavventura mi ha molto colpito.

  11. Gandalf: mi spiace per la tua rottura e mi spavento anche, visto che io mi sto buttando su una nuova convivenza nonostante ne abbia una fallita durata 5 anni (mi ero ripromessa di non ricascarci più.. ma quando si dice il lupo perde il pelo).
    Comunque mi picco di avere difetti tutti miei, ad assere onesta in genere mi si accusa di essere troppo autonoma se non addirittura menefreghista, visto che tendo ad organizzarmi per i fatti miei.. mi sbaglio o in genere sono le accuse che gli uomini riportano come scassamenti delle loro donne?

    Ne avevo parlato tempo fa in un post, la penso esattamente come allora, è vero che abbiamo spesso comportamenti standardizzati, ma è anche vero che quando usciamo da quello schema, spesso gli spiazzati sono gli stessi uomini che si lamentano. Godiamoci la persona e la relazione per quello che è, con i suoi picchi e le sue discese e cadute di stile. L’amore eterno, si sa, dura 3 mesi!

    Demonio: grande cultura Demo, sono d’accordo. Vorrei visitarlo un giorno!

  12. appunto, godiamoci la persona e la relazione per quello che é, invece di cercare di cambiare l’altra persona…

    e cma non sono io che ho messo in discussione lei e i suoi comportamenti e le sue rotture di uova, ma lei che ha messo in discussione me, quindi sfondi proprio una porta aperta con questo discorso 🙂

  13. hmmm hmmm… in toeria, per che se ne dica…le Maid o hostess sembrano sembrano, ma di materiale non esaudiscono mai un bel niente. è disonorevole. è molto contro la filosofia della geisha.
    tra l’altro è uno dei lavori + pagati per le straniere (specie italiane) che vogliono riuscire a mantenersi in giappone (prendi + di una prof universitaria)
    però boh…sai mai poi nel vero…
    quando la mia rock band sarà fallita e mi trasferirò in giappone vi farò sapere
    😀

  14. Gandalf: sono d’accordo con te, se ti innamori di una persona, perchè poi cercare di cambiarla? Allora vuol dire che non capivi una strabeata all’inizio oppure che dovevi cercare un’altra persona da subito! che mi hai preso a fare? Anche con me si sfonda una porta spalancata! La verità è che ci pigliamo spesso quello che passa il convento, poi cerchiamo di cambiare le cose che non ci vanno, alla fine vediamo solo le cose che non ci piacciono e scompaiono i lati positivi! Sommersi dai negativi! Che dire questa è la classica evoluzione di ogni rapporto! Sob!

    Joe: mmmh, se no fosse che ho iniziato il trasloco.. comunque è da un pò che ci penso, vorrei andare via, lasciare proprio il bel paese, che di bello ormai non ha più niente! Che fare, torno in Sardegna e trasformoil ristorante/alberghetto dei miei in una sorta di paradiso della gheisha che sembra preso paro paro da hello spenk o Creamy o dalla Memorie di una Geisha dei trmpi nostri? O mollo capra e cavoli e metto le tende in qualsiasi paese di eurolandia tanto ormai siamo dietro a tutti ( http://larticolouno.blogspot.com/2008/03/i-nuovi-confini-tra-regioni-ricche-e.html )? O vado a fare la cameriera in un maid cafè di tokio e SVORTO?!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: