Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Non resta che scrivere… (i giornalisti si ispirano dai blog)

di Simoncello

calamaio1.jpg

La grande maggioranza dei giornalisti americani ritengono che i blog abbiano un impatto significativo sulla reattività e sulla rapidità del loro lavoro e forniscono delle idee e dei punti di vista diversi, ma sono convinti che essi non influiscano – in bene o in male – sulla qualità del giornalismo tradizionale.
Lo annuncia MediaPost, spiegando che si tratta dei risultati di una ricerca compiuta da Brodeur, un gruppo Usa che si occupa di comunicazione strategica .

La ricerca ha interessato 180 reporter e redattori di varie zone degli Stati Uniti e si è svolta nella seconda metà di dicembre.
Più o meno il 43% degli interpellati ha detto che i “new media” (blog e social network) hanno un impatto ‘’forte’’ o ‘’discreto’’ sulla qualità della copertura, il grosso dei giornalisti (almeno il 56%) ritengono invece che questo impatto non sia ‘’molto’’ o sia ‘’niente affatto’’ significatitivo.

In particolare la ricerca ha messo in risalto vari elementi:

– I Blog sono una fonte costante per i giornalisti. Più dei tre quarti dei redattori considera I blog un aiuto nell’ individuazione di idée, storie e punti di vista.
Circa il 70% consultano le proprie liste dib log in maniera costante. Più di uno su cinque (20.9%) racconta di impegnare circa un’ ora di tempo al giorno per consultarli. E un totale di circa 3 su 5 (57.1%) ammette di leggere blog almeno due o tre volte alla settimana.
– I giornalisti stanno partecipando sempre più attivamente alla vita della blogosfera. Uno su quattro (27.7%) ha un suo blog e quasi uno su cinque (16.3%) ha una sua pagina su un sito di social networking. Circa metà degli interpellati (47.5%) sostiene di essere soprattutto dei visitatori, ma di lasciare commenti raramente.
– La maggioranza dei giornalisti pensano che i blog stanno avendo un impatto significativo sul fare informazione in tutte le aree tranne che in quella della qualità delle notizie. hL’ impatto maggiore è stato sulla velocità e la disponibilità delle informazioni. Una metà dice che i blog hanno avuto un impato significativo sul ‘’tono’’ (61.8%) e sulla “direzione editoriale” (51.1%) del fare informazione giornalistica.

“Come ogni fenomeno sociale, la blogosfera è diventata una fonte per I giornalisti’’, spiega Johnson, capo della pianificazione strategica a Brodeur, ‘’ma i cronisti continuano a creare le loro storie andando in giro, sviluppando le loro idee e parlando con le loro fonti’’. “La coda della blogosfera non sta muovendo il corpo dei media, almeno non ancora’’, aggiunge.

Fonte : http://pennedigitali.libero.it/

Articolo di Roberto Zarriello

Annunci

Una Risposta to “Non resta che scrivere… (i giornalisti si ispirano dai blog)”

  1. beh ragazzi non ve l’avevo detto che sono un giornalista infiltrato, o forse filtrato, no credo senza filtro…
    Aho e falla girare…te la schiumi tutta tu………….la notizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: