Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Una poesia SENZA PAROLE…….

Dopo il mio ultimo post è riaffiorato il mio lato romantico e sensibile, perciò ho deciso di dedicare questa poesia a tutti voi, grazie.

 

155f8782a.jpg

Vi sarà sicuramente capitato, di alzare gli occhi in una limpida serata d’estate, ed ammirare con stupore quel meraviglioso spettacolo che offre un cielo stellato…e di restare senza parole….

Vi sarà capitato di rimanere incantati, davanti ad un tramonto dove il sole si spegne nel mare colorandolo di rosso….e di restare senza parole….

Vi sarà capitato, di guardare intensamente, quello straordinario pianeta che gira in torno alla terra, e che nelle nottate senza nuvole, si lascia ammirare in tutto il suo splendore, riempiendo il cielo con la sua forma rotonda che irradia una luce bianca…e di restare senza parole..

Vi sarà sicuramente capitato di restare sorpreso, di fronte all’immensità delle montagne che con le sue vette innevate sfidano l’infinito oltrepassando le nuvole…e di restare senza parole…

E sono certo che, vi è sicuramente capitato, di girarvi rimanendo ipnotizzati da due belle chiappe sode in movimento, incorniciate da un sottile perizoma che rallegra il sedere della signorina che poco prima vi è passata di fianco mentre passeggiavate sulla spiaggia…e di restare senza respiro, perché qui di parole ce ne sarebbero da dire tante…

Ebbene signori sono le meraviglie della natura che un entità superiore a deciso di regalare all’uomo….se si è quindi di fronte a cotanta bellezza, non possiamo che affermare che DIO ESISTE…

Grazie…..grazie….grazie….sia lodato il Signore…

 

TO BE CONTINUED…….

Annunci

8 Risposte to “Una poesia SENZA PAROLE…….”

  1. Evviva la foca! Che Dio la benedoca! 😆

  2. scopato bene ieri sera? ;-P

  3. In effetti per le signorine avrei dovuto cambiare la parte finale… con le chiappe muscolose del bagnino….

  4. Bravo Fauchone anch’io sto dalla parte di GreenPeace… evviva le FOCHE

    Gandalf, veramente la mamma mi mette a letto alle 9.00

  5. Simoncello: allora…ma non eri tu che dicevi che stiamo diventando volgarotte?

  6. Certo Chica, infatti se ci fai caso cerco di non usare mai una terminologia “troppo spinta” evitando brutte parole, la mamma non vuole; non mi dite che chiappe è una parolaccia, vero. Forse avrei potuto dire ciapet…

  7. Penso di essere stato frainteseo e capito male; non era mia intenzione essere volgare, volevo solamente sottolineare la bellezza a livello “arte” del corpo femminile, e le sue parti anatomiche così cariche di attrazzione e sensualità, come lo è il fondoschiena, che è da sempre considerato icona di bellezza e merita di essere paragonata alle meraviglie naturali del nostro pianeta.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: