Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Mio DIO ho sposato TERMINATOR!

 

terminator_3.jpg

Come avevo promesso riprendo il discorso dove l’avevo lasciato (vedi quelle strane giornate di vento) per raccontarvi ed evidenziare una sottile capacità che ha la mia consorte, ma che indubbiamente posseggono tutte le donne (chi più e chi meno), di essere attente a tutto ciò che le circonda soprattutto agli atteggiamenti del proprio compagno, che in qualche occasione possono suscitare cattivi pensieri.

Come disse il mitico “a pensar male si fa peccato ma molto spesso si indovina”

Questa sorta di sesto senso femminile esiste davvero e devo ammettere che hanno anche una certa lucidità nel saperlo utilizzare.

Ma porto degli esempi pratici a conferma di quello che sto scrivendo, uno in particolare già anticipato dalla Trippi.

Un sabato pomeriggio usciamo molto presto per andare al centro commerciale a fare la spesa, decidiamo di usare la mia macchinina, che pur essendo nuova è una vera spazzatura ambulante, poiché usandola tantissimo per lavoro, praticamente la vivo tutta la settimana, la riempio vuoi di appunti lavorativi su foglietti volanti che si annidano da tutte le parti, vuoi di cartacce tra le più variegate, che vanno dalle caramelle alle patatine alle confezioni di Hamburger del Mec, alle lattine di coca cola ecc…  Ci manca solo che attacco le cicche sotto il cruscotto come si faceva con i banchi di scuola.

Accumulo e spargo tutta questa roba nella mia macchina, perché reputandomi una persona civile, non getto niente dal finestrino mentre vado e soprattutto non butto nulla per terra quando parcheggio, ripromettendomi di raccatare il tutto nella vicinanza di un cestino pubblico per ripulire gli interni del mio mezzo.

Bene in tutta questa baraonda di schifezze, LEI appena sale in macchina cosa mi trova, UN CAPELLO BIONDO…… AAAARRARARRRRAAAA, non vi dico come è trascorso il pomeriggio che doveva essere tranquillo.

In un’altra occasione, tornando a casa molto tardi per una cena di lavoro, entro in stanza, accendo la lucetta sul mio comodino ed inizio a spogliarmi, assorta in un sonno profondo con tanto di russare, apre un secondo, un solo occhio, e continuando a dormire mi dice : come mai hai la maglietta intima al contrario, (quella che si porta sotto la camicia) quando sei uscito l’avevi dritta, domani mattina facciamo i conti.

 

Ragazzi credetemi è una battaglia persa in partenza, meglio lasciar perdere….

Per quanto puoi essere bravo ed attento, se vai al mulino ti infarini, e loro prima o poi ti sgamano…e son CAZZZZZZZZZZZZZZ

 

Attenti maschietti il nemico vi osserva, vi ascolta e guarda le vostre mosse ed è pronto ad una controffensiva, credete a me, anche se molte diranno di no, questa cosa ce l’hanno nel sangue, il fatto di dovere per forza avere tutto sotto controllo.

Cercano di organizzarsi e di organizzare ogni cosa (anche se non sempre ci riescono) è nella loro natura, sono calcolatrici e programmatrici; 2 + 2 deve fare per forza 4, se fa 3,5 c’è qualcosa che non gli quadra, e si arrovellano il cervello finché non si danno una “spiegazione logica”.

Ma anche loro hanno dei punti deboli, anche se non ci credono, riescono comunque a “bersi” gran parte delle balle che gli raccontiamo…forse perché, anche in questo caso sono superiori, hanno quell’istinto materno che ci fa sentire protetti, anche se alle volte combiniamo qualche casino; e nel loro cuore hanno la consapevolezza che non possiamo fare a meno di loro…

 

MIA CARA TERMI, TI AMOOOOOO NON POSSO VIVERE SENZA DI TE……….

 

A proposito, io quel capello biondo non so proprio come abbia fatto a finire nella mia macchina, lo giuro, così come la maglietta, era già girata quando me la sono messa per uscire…. è così cacchio perché non volete credermi almeno voi….

Annunci

6 Risposte to “Mio DIO ho sposato TERMINATOR!”

  1. Si si… dicono tutti così… 😆

    Negare. Negare ad oltranza. Negare anche l’evidenza.

  2. Io ti credo eccome…

    capello biondo: stessa cosa successa a me quando mi trova un capello biondo sopra il cappotto; peccato che la madre sia bionda… e no, non ho una relazione con la madre…

    burro di cacao: una sera trova un burro di cacao con scritte greche e siccome la mia ex era greca potete immaginarvi le paranoi; peccato che l’estate prima eravamo stati a Creta e c’era tanto di quel vento che lei ha comprato un burro di cacao al negozio dell’albergo…

    e vorrei aggiungere: hanno la capacita’ di ricordarsi tutto, della serie “ma tu avevi detto il 12 Feb 2005 alle 13:45 che della tua ex ex ex XYZ ne eri solo infatuato e non innamorato…

    AAAAAAAAAARRRRRRRRRRGGGGGGGGGGGGHHHHHHHHHHHH

  3. Come hai ragione Gandalf.

  4. mmmmmmmmmmmhhhh, ma come mai il gentil sesso non risponde a questo post? ;-P

  5. non vorrei che si fossero incazzzzzzzzzz…..
    io per un po cambio aria, ciaoooooooooo!!!!!!!!!!

  6. eh no eh!!!! troppo facile scappare: affronta le tue responsabnilita’ da uomo!!!!!!!!!!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: