Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

..quelle strane giornate di vento….

di Simoncello

EHi ragazze sono tornato….avete sentito la mia mancanza ehhh…

dopo una nottata passata con un occhio aperto a rigirarmi nel letto pensado di aver già raggiunto l’anziana età dove incomincia a manifestarsi l’insonnia e nonostante questo tempo meteorologico di oggi non dei più performanti, la mattinata prende subito una piega interessante.
Appuntamento in corso Buenos Aires fissato per le 10.00 con un mio vecchio cliente (vecchio non anagraficamente)
per un bell’affarotto; questo vuol dire colazione da tiffany a sbaffo.
Parcheggio la mia macchinina dopo la solita mezz’ora di traffico quotidiano e prendo la metrò scoprendo che in
certe stazioni e perfino sul treno in certi tratti funziona il cell….
la tecnologia avanza/era qualche secolo che non prendevo più il mezzo.
Tornando a noi finito l’appuntamento andato abbastanza bene lascio il tavolino del bar, saluto il mio cliente e scorgo nel bel mezzo del corso B.A. una meravigliosa creatura con una forte propensione al volersi massacrare a tutti i costi.
Infatti, alle 10.00 della mattina stava attraversando la strada (non al semaforo ne sulle strisce) reggendosi su delle stampelle con l’ausilio di una sola gamba e con una borsetta che sembrava un sacco di cemento, assumendo un movimento ondulatorio, sintomo di un equilibrio precario, che sembrava la danza di un orso gravido pieno di pulci.
Mentre sono li che la guardo, la donzella in difficolta alza lo sguardo semi impaurito e mi dice ” ho bisogno di una mano”…

E secondo voi io cosa le rispondo….(cito testuali parole)
“MA TE NE DO ANCHE DUE”….(non diciamo dove però)

Suonano le trombe ed entra in scena il soccorritore….sguardo fiero, petto gonfio e camminata eretta molto impostata…
Eccomi il tuo principe azzurro della mattinata corre in tuo aiuto salvandoti da un orribile fine quasi certa…
La bella donzella cade fra le mie braccia inebriandomi del suo profumo Chanel n° 5 (quello che fa risorgere anche i morti)

Voi a questo punto penserete, hai fatto la tua buona azione ed è finita qua, e invece no…

La tipa attacca bottone senza rendersi conto di aver rischiato la vita mi prega di accompagnarla al lavoro tenendogli la borsa poichè le procurava ulteriore difficoltà nel camminare…

E secondo voi io cosa ho fatto….(cito testuali parole)
certo mia cara ti accompagno dove vuoi…

Nel mentre cerca di procedere come può, aiutandosi con le altre due gambe artificiali mi racconta di qua mi racconta di la.
Camminando e zoppicando arriviamo allo stabile dove lavora e prendiamo insime l’ascensore.

lei : grazie, poi dicono che i bravi ragazzi non ci sono più
io : non potevo non aiutare una ragazza in difficoltà come te e soprattutto molto carina
lei : dite tutti così tutti mi vogliono ma nessuno mi piglia
io : zitto e sorrido, ma penso (se ti piglio io i casi sono due o ti faccio guarire o ti rompo anche il resto)

si perchè dovete pensare che noi uomini siamo possessori di doppio cervello, uno ce l’abbiamo in testa e l’altro è un po più in basso, e mentre il suo profumo avvolgeva la magia del momento in ascensore, il suo viso un po provato dallo sforzo e il suo decolletè così generoso, che luccicava esaltato da un leggero strato di sudorazione, messo in risalto dalla luce dei faretti, si muoveva gonfiandosi e vice versa, per l’effetto di una respirazione profonda che necessitava un recupero di ossigeno dovuto dalle peripezie eseguite durante il tragitto…ci mancava poco che ansimasse….
Nell’aria non c’era una situazione di imbarazzo come poteva esserci tra due sconosciuti che prendono l’ascensore per la prima volta insieme…ma una certa complicità ed attrazione.
In quegli istanti il tempo rallenta e mentre il sangue defluisce dal cervello n° 1 al cervello n°2 svuotando il primo ed irrorandolo di vigore il secondo, la mia mente abbandonava la razionalità per volare in un sogno ad occhi aperti, in poche parole MI SON FATTO IL FILMONE.

…avete presente il fischio del treno quando entra in stazione ad alta velocità…e poi….lo spostamento d’aria

Sono quelle giornate strane, che capitano di rado, come le giornate di vento primaverile a Milano, quando ti si aprono le narici, i polmoni, e al posto del puzzo di smog puoi sentire odori lontani, puoi vedere il cielo azzurro e scorgere tra i
palazzi le montagne all’orizzonte.

Volete sapere come è andata a finire….

Ci siamo salutati amichevolmente, mi ha lasciato un suo bigliettino da visita e mi ha invitato a tornarla a trovare….

E secondo voi io cosa le ho risposto…(cito testuali parole)
“sicuramente, molto presto…”

Oh non ve lo detto ma la tipa fa l’estetista ed è anche massaggiatrice NON SO SE RENDO….(il filmone continua…)

“MA COME CACCHIO E’ DIFFICILE RESISTERE ALLE TENTAZIONI”
perchè indovinate che ho fatto; l’ho buttato, si il suo biglietto l’ho buttato…mi chiedete perchè…
Uno dei comandamenti che più si addice a queste situazioni è “non indurre in tentazione” se non vuoi pagarne le conseguenze; e proprio da solo mi potevo indurre in una tentazione che mi stava divorando… EH NO!!!

C’è già un sole che illumina il mio cammino e mi scalda il cuore…SENNO’…… la tizia avrebbe imparato a ballare il rock’n’roll su una gamba sola….sentivo già l’accompagnamento delle percussioni e della chitarra urlatrice….

Un grazie a tutti coloro che hanno voluto condividere questo momento con me.

Ragazzi che donne straordinarie che ci sono in giro…..EVVIVA LA SOR…………A

P.S. Ehi ragazze manco un po dal giro e guardate cosa combinate….vi devo tirare un po le orecchie… non rovinate un blog così bello con la presenza di troppe parolacce che sono comparse ultimamente nelle vostre discussioni, rendono il tutto un po volgarotto..no. Trovo che avete una straordinaria capacità di linguaggio, utilizzatela come avete sempre fatto.
..e poi ricordate che ci sono anche i bambini come me che leggono….
AH RAGAZZE MA CHI VE LE HA FATTE LE FOTO LA MACCHINETTA DELL’ESSELUNGA, meno male che vi ho visto dal vivo siete decisamente più carine e poi con quella divisa di AIRFRANCE….

Annunci

11 Risposte to “..quelle strane giornate di vento….”

  1. ci sei mancato Simoncello! ma, anche le bacchettate! insomma!
    per le foto ci attrezzeremo per pubblicare qualcosa di più interessante..poi ora che hai svelato il nostro segreto..perchè non mettere foto in divisa 🙂

  2. Io non capisco perchè hai buttato il biglietto da visita…

  3. Anche io non comprendo perchè hai buttato il biglietto…

  4. fauchone e priedavat: ci ha bacchettate per il linguaggio e ha asserito di essere un bambino……che avrebbe mai potuto farci con quel bigliettino? ^_^

    ….simoncello….le bacchettate proprio no…..no…no….no… ^_^
    ricordati, come diceva o. wilde, che l’ unico modo per liberarsi di una tentazione è in realtà cedere…….non facendolo si vivrà sempre con il pensiero del “come sarebbe stato”

  5. pytta: Wilde disse anche
    “Siamo tutti nella merda, ma alcuni di noi guardano le stelle”

    uno scurrile anticonformisa
    😉

  6. ….viva oscar wilde allora…..per la scurrile saggezza……
    ^_^

  7. Simoncello, non vedo di che vantarsi nell’aver gettato il biglietto. Se volevi fare il figo che resiste alle tentazioni avresti dovuto conservarlo e tenerlo sempre di fronte a te SENZA mai chiamare.

    Altrimenti, bella forza.

    Mah.

  8. Mio caro Demonio P. non mi sto vantando, anzi, figurati quelle poppe con movimento sussultorio me le sto sognando la notte.
    Infatti questa mattina mi son svegliato con l’alza bandiera…… emm…. scusate….
    In effetti volevo cercare un po di comprensione da parte di chi può capire la situazione di un uomo sposato al quale ogni tanto, anche se di rado, capitano queste situazioni/tentazioni.
    Ti dirò di più se il fatidico acensore non si fosse fermato al 1 piano ma fosse salito ai piani alti lasciando più tempo al quel momento di attrazione forse sarebbe successo qualcosa…
    Ma per dirla in termini criminologi, se ci fossero stati i presupposti per una tromb……ta colposa forse avrei scritto un altra storia, ma visto che ci sono i presupposti per una trom……ta premeditata ho preferito lasciar perdere.
    Come sai se la carne è debole io lo sarei stato di più, ma ragionando a mente fredda, soprattutto ha mente in basso raffreddata… preferisco evitarmi tragiche conseguenze.
    Il mio vecchio mi dice sempre se vuoi fare una cosa, soprattutto se è una marronata devi farla bene se no è meglio non farla…
    E visto che certe cose non sono in grado di farle bene (non mi riferisco alla tromba….) ma a farcire una situazione di camuffa…. ho mollato il colpo.
    Poichè non avrei avuto speranze dopo…. mi spiego meglio…

    Premesso che…
    IO persona distratta, disordinata, casinista, casinara e con un po la testa fra le nuvole.
    LEI (la consorte) un agente dei servizi segreti geneticamente modificata con il DNA di Orazio Caine di CSI Miami e di Terminator 3 la rivincita delle macchine.
    Si conviene quanto segue…

    Me la vedevo già imbracciare un Vulcan M61 (per la cronaca trattasi di mitraliatrice-cannoncino a canne rotanti assemblato sugli elicotteri militari di assalto) sparando all’impazzata clivellandomi di colpi per poi mangiare il mio passato di carne insieme ad un dessert.
    Dopo tutto l’Amore è anche sofferenza e che soffrire caz…..ooooo.
    Poi hanno il coraggio di dire che non facciamo mai niente per loro… ma questa non è una prova d’Amore…. beh meglio non diglielo però…
    La descrizione continuerà nel mio prossimo blog “MIO DIO HO SPOSATO TERMINATOR” …..

  9. simoncello: ….ahahah……

  10. Simoncello: sto ridendo come una matta!! Anche perchè ricordo il “ritrovamento di un capello biondo” nella tua auto e le telefonate chilometriche a seguire!!

  11. Ora si capisce il motivo di un gesto apparentemente immotivato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: