Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Un pullman chiamato desiderio

Di Trippi 

Basta critiche ai nostri insengnanti, mi pento per le critiche ai bassi standard qualitativi italiani. Permettiamo alla Signora Ciriani (madameweb)di tornare a insegnare come chiede (anche perchè giustamente sottolinea il compagno “Scattone insegna, lei non ha ucciso nessuno” Aggiungo io, magari si è ucciso qualcuno a se*** nel guardare i suoi video, ma lei no!). Lasciamo che la Dottoressa Lotto formi le giovani menti dei nostri pargoli. Perchè questo è nulla rispetto a quello che succedeva in Argentina!

Lo scuolabus del villaggio “Pago del Desiderio” (luogo del sediderio) faceva una sosta fuori programma per appagare il desiderio delle 6 maestre del posto e dell’autista!  E poi dicono che maestre e infermiere siano le categorie di donne lavoratrici più frustrate! Le furbone, poi si sarebbero fatte persino fotografare sorridenti e in pose plastiche mentre soddisfavano l’autista del pullman del desiderio. Il genio del volante e delle orge però non deve aver bloccato bene l’accesso al suo cellulare alla fidanzata che scoperto il tradimento ha pubblicato foto e storia in un blog, dando via a una nuova Peyton Place, con tanto di crisi di nervi del figlio di una delle partecipanti!!

Avvincente! 

Annunci

5 Risposte to “Un pullman chiamato desiderio”

  1. Scattone è una vittima innocente. per il resto, io hobisogno di tante, tantissime ripetizioni private. Se Madame Web volesse aiutarmi…

  2. Direi una cosa tutto sommato normale… se non se ne parlasse così tanto!

  3. Povero ragazzo a scoperto di avere la mamma puttana e gli è venuta la crisi di nervi, ma qualcuno gli spieghi che tutte le donne lo sono

  4. @davrock: non capisco la tua offesa incondizionata verso tutte le donne…

    Anche con tutta la buona volontà, 6 donne sarebbero un briciolo al di fuori della mia portata.

  5. […] in Argentina ci sono donne che amano fare Orge sull’autobus, in Messico invece, è stato creato un […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: