Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Insegnanti moderni: voleva un gatto nero, ora vende tope

di Trippi

Leggo su Repubblica a pag 19, ma potete leggerlo anche qui che Vincenza Pastorelli, la piccola vincitrice dello Zecchino d’oro del 69 con  “volevo un gatto nero”,  è arrivata, ormai 42enne, da Lecce a Stradella (Pavia) all’inizio dell’anno scolastico per un posto fisso come maestra nella locale scuola elementare. Aveva continuato a gestire però, a distanza, due centri massaggi aperti nel suo paese d’origine il cui piatto forte erano i momenti di puro relax in compagnia di ragazze che proponeva ai clienti, i quali dopo aver fatto la scelta pagavano dai 60 ai 500 euro per i “trattamento” della ragazza (neanche tanto).

Sarebbe anche inquisita per spaccio di droga, e non robettina leggera, ma cocaina e eroina. Siccome poi, sarebbe una gran lavoratrice non si risparmiava e volendo donare sogni e felicità a tutti forniva numeri del lotto e divinazioni su alcune tv private come “Dottoressa Lotto” con una parallela attività da cartomante su un sito internet e una linea con l’899.

Ma se gli insegnanti dei nostri figli sono questi com’è che poi ci meravigliamo dei dati catastrofici dell’indagine OCSE-Pisa 2006 per cui i quindicenni italiani sarebbero delle capre così capre da non sapere perchè il giorno si alterna alla notte  (62%) o non saper leggere e interpretare una formula o un grafico (30%)?

Ovviamente le indagini sono in corso e la colpevolezza è tutta da dimostrare ma certo che fa specie il passaggio e il filo rosso dell’infanzia. Che dire, da Mago Zurli a Dottoressa Lotto è un ottimo salto di qualità.. per una che voleva un gatto nero, nero, nero ed è finita a vendere tope..  o no?

Annunci

7 Risposte to “Insegnanti moderni: voleva un gatto nero, ora vende tope”

  1. i gatti neri portano sfortuna!

  2. titolo meraviglioso. Vorrei averlo scritto io…

  3. C’è una tendenza alla trasgressione nell’attuale corpo docenti ITALIANO.
    Visti gli ultimi casi mi chiedo se non sia già partita la riforma del ministro Fioroni…

  4. Lasciate stare la Dottoressa Lotto 😀

  5. Benvenuto Roberto! Carino il vibratore della tatcher!! ahaha

  6. […] io, magari si è ucciso qualcuno a se*** nel guardare i suoi video, ma lei no!). Lasciamo che la Dottoressa Lotto formi le giovani menti dei nostri pargoli. Perchè questo è nulla rispetto a quello che succedeva […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: