Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Quando le amiche piangono, gli avvoltoi planano!

 di Trippi

Ieri sera all’uscita dall’ufficio faccio una scappata al supermercato con la ferma intenzione e convinzione di comprare solo una scatola di dadi e scappare a casa. Ma mentre sono li, senza carrello, a trascinare con una falange quella versione moderna del cestino che è un incrocio tra un trolley e una carriola, con quelle che mi restano e il mento reggo in precario equilibrio 2 panettoni 2 pandori, due giochi da portare stasera ai nipotini per la festa di Santa Lucia, due confezioni di surgelati che si stanno desurgelando al contatto col mio corpo accaldato… squilla il telefono.

 Kalì

E’ un’amica che ha troncato di recente la sua relazione storica con un fidanzato di una stronzaggine epica! Non so per quale strano karma tutte le volte in cui mi trovo nelle situazioni più scomode e assurde squilla il telefono ed è lei che ha bisogno di una consulenza non procrastinabile! Mai una volta che ne abbia bisogno mentre sono a casa sul divano o alla guida con l’auricolare piantato sull’orecchio.. no, sempre quando sfido le leggi della fisica e compio le mie piccole grandi imprese quotidiane.

Comunque per tornare al punto, mentre mi si scongelano i piselli sulla camicetta e reggo i pandori tra il fianco e il bordo della vetrina del pollame mi chiede se ha fatto bene a mandare a cag*** uno dei più cari amici del suo ormai ex fidanzato che le ha chiesto di uscire insieme per “ingelosire” i rispettivi fidanzati. Naturalmente la sua rispettiva fidanzata non sarebbe stata informata da lui, l’avrebbe saputo grazie alle sue capacità divinatorie. Lei dapprima avrebbe accettato, poi lo avrebbe richiamato dicendo che non aveva alcuna intenzione di continuare a frequentare gente superficiale e ipocrita come lui, la di lui fidanzata e tutti gli amici dell’ex! Superficialità e ipocrisia confermata dal suo comportamento, un tentativo di abbordaggio a pochi giorni dalla rottura. Il marpione, che evidentemente aveva già pregustato e assaporato l’idea dell’uscita e se la immaginava a gambe aperte sul letto le fa “adesso parli così perchè sei delusa dagli uomini, vedrai che col tempo ti passerà l’arrabbiatura contro il genere maschile nella sua totalita!” e lei “no forse non hai capito, qui non si tratta di genere maschile, parlo di voi come gruppo. Non voglio avere niente a che fare neanche con la tua fidanzata. Ma che gente siete?”.

 

Si ma che gente sono? Ma che amico e amico! Questo è un avvoltoio che si getta sui resti di una relazione altrui, senza lasciare neanche il tempo che si raffreddino!

Mi tornano in mente immediatamente un altro paio di episodi che riguardano lei e i “cosidetti amici” del suo ex e glieli ricordo, confermandole che non solo ha fatto bene, ma merita un premio da conferire non appena effettuato il lancio dei piselli scongelati nel reparto frigo. Durante una precedente rottura con il tipo i suoi fenomenali amici l’avevano contattata a più riprese per proporle uscite non proprio in amicizia. Ad un episodio poi avevo assistito anche io. Ci trovavamo al Borgo del tempo perso, una discoteca alla periferia sud di Milano, con un gruppo di amiche, a un certo punto incrociamo il suo ex e l’amico di sopra. Mentre l’ex rassegnato gira al largo il fonomeno la bracca e la porta al bar, dopo averla informata di non sentirsi legato al suo amico da particolari sentimenti di affetto, ma di considerarlo anzi, uno stronzo al cubo, le propone di uscire qualche volta insieme, così per ricordare i vecchi tempi un cui uscivano a 4. Al che la mia amica le chiede della fidanzata e lui spiega che l’ha lasciata a casa a recuperare forze fisiche e mentali, era un pò giù perchè aveva appena perso il bambino che aspettavano. Quando poi il rettile ha capito che non c’era modo di convincera ad uscire con lui ha scoperto le carte ed è saltato fuori che era li non solo con l’ex di lei ma con una nuova tipa, che stava colmando il vuoto affettivo lasciato dalla compagna fuori forma fisica e mentale.

Dimmi con chi vai…

Annunci

12 Risposte to “Quando le amiche piangono, gli avvoltoi planano!”

  1. l’ha scampata bella la tua amica! sono d’accordo, ognuno ha gli amici che si merita… e se lit enga!!!

  2. Moana: certo che amici così non li vorrei neanche dipinti.. meglio pochissimi e affidabili!

  3. Ce nè di immondia là fuori eh…

    Laura, ma una per bene come te, frequenta questo covo scatenato di serpi a forma di donna? :mrgreen:

    Ecco, ora verro messo al rogo!! 😀

  4. siiiiiii noi ragazze cattive! che smaltiamo le unghie color del sangue!!

    Trippi prepara per il prossimo sabba

  5. Ma che razza di amici! In particolare, quello che non vorrei mai sulla mia strada è l’ultimo, quello che aveva lasciato la sua compagna a casa! Poverina.
    Gli amici veri ed affidabili sono pochi!

  6. Trippi, leggevo questo post con interesse, e preparavo mentalmente la risposta, ma quando sono arrivato all’immagine dei piselli che si scongelano sulla tua camicia e te che ancheggi per tenere i pandori in equilibrio contro i polli, ho perso il segno. Sono turbato.

  7. Alhandra: forse non mi sono spiegata bene, scusa, ma l’amico broccolo che aveva lasciato la donna a casa è lo stesso che poi la voleva far ingelosire portando la mia amica fuori.. il mandrillone già se la immaginava a letto.. un pò come nei cartoni animati l’affamato vede il pollo rosolare nello spiego, la mia amica era il pollo, lui lo spiedo!
    Demonio: Mi ha detto la stessa cosa il mio collega.. poi ha aggiunto che dovrei andare dalla De filippi.. Li sono rimasta turbata io!! UARGH!!

  8. @Demonio: quale turbato, semplicemente le fantasie porcelle hanno preso il sopravvento nella tua testa. Dì la verità :mrgreen:

  9. appena ricevuto un aggiornametno, il mandrillone continua a mandare messaggini con richiesta di notizie sulle condizioni della mia amica.. ma come sta messo questo qui?? La fantasia ha galoppato così tanto che non capisce l’italiano. Ma poi se una persona dovesse dirmi quello che si è sentito dire lui.. nondovrebbe girare al largo? Mah!! rinuncio a capire certi soggetti! Dignità cos’è?

  10. Bella prova, voglio dire, l’abbordaggio acrobatico del tizio che plana come un condor sui residui di una storia altrui, per skippare (neologismo anglo-computerofono) tutti i passaggi che in un modo o nell’altro ti potrebbero portare ad allargare le cosce della malcapitata. ma dico io… se proprio sei un uomo di merda, almeno pensa al fatto che così ti perdi tutta la parte divertente ed evita, no? E mi metto nei panni, tra l’altro, del tuo presunto amico.. ma veramente tu faresti questo al tuo amico? e la tua compagna che ha perso un bambino? Se non fosse che so che uomini ne esistono ancora, mi vergognerei di appartenere alla categoria.
    E chiudo.

  11. Misteriosamente: si questo è davvero un bel caso di uomo di merda! Eh si confermo che voleva bypassare tutti i passaggi canonici, anche perchè ha già una “compagna ufficiale”!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: