Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

pensavo fosse amore………invece era un calesse

….strano revival…….ho avuto occasione di chiaccherare con il mio ex,  e ho scoperto che si sta rifacendo una vita.
Domanda: sono contenta per lui?
Risposta: si. Ha trovato ciò che voleva, ciò che io in 6 anni di relazione, alla fine,  non gli ho saputo dare.
Domanda: perchè ci sto scrivendo un post?
Risposta: perchè da quando abbiamo parlato non ho smesso di pensare a lui.

Intendiamoci…..non come uomo e non con velata malinconia o ritorni di fiamma improvvisi, perchè è vero che l’ ho amato molto, ma è anche vero che oramai è finito tutto.
Ciò che più mi assilla è il suo essere andato avanti.
Non sto recriminando nulla, tantomeno non sto rosicando perchè lui ha un’ altra donna……oramai quella fase, se mai ci fosse stata, sarebbe comunque superata da un pezzo.
Il punto è che io non ci riesco, è grave? Non riesco ad allacciare una relazione che abbia una benchè minima parvenza di stabilità.
Ammetto che c’è stato un periodo in cui era volontà personale quella di nn prendere impegni di nessun tipo con un uomo, ma ora che avrei voglia di una figura maschile al mio fianco, che avrei voglia di un pò di stabilità mi rendo conto che nn ce la faccio. Abitudine a quella libertà materiale che è prerogativa di un single? Mah…..
A volte penso di essere condizionata ancora inconsciamente da ciò in cui ho creduto per tanto tempo, cioè che ci si potesse innamorare veramente solo una volta nella vita.
Sarà che per stare con questa persona ho lottato tanto, mi sono imposta oltre ogni limite perchè ciò che volevo era lui e non solo per capriccio, ho anche sofferto…………quindi perchè nn avrei dovuto convincermi di una cosa del genere? Perchè nn avrei dovuto abbandonarmi a questo sogno? In fondo credevo di aver trovato l’ uomo della mia vita!!!
Ora che ci penso però……..me lo dco da sola: ingenua!……….è stato solo un abbaglio, che ho vissuto e rivivrei ma sempre e solo un abbaglio rimane.
Qualcuno lo chiamerebbe esperienza di vita……così come qualcun altro  direbbe “non è ancora il momento giusto, aspetta e pazienta”. Io aspetto, di pazienza ne ho da vendere, ma bisogna anche considerare il fattore sfiga…….d’ altronde come si dice la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo!!! E se quindi l’ ammmmooooore mi fosse svuuuulazzzato davanti e nn me ne fossi resa conto???……ahahahah……….
A parte tutto, ciò che mi premerebbe comprendere è quanto e se  i nostri stati d’ animo siano affidabili come rilevatori della realtà che ci troviamo a vivere. Se le nostre facoltà di discernimento siano sempre così acute come ci illudiamo.
Se davvero fosse così, io potrei solo avvalorare la tesi secondo la quale “l’ amore è difficile da identificare,  non è eterno, non è un castello con basi solide ma esile come un filo d’ erba lasciato in balia del vento, ma soprattuto è uno squilibrato mix di patimento, gioia e forse felicità.”
Qualcuno a tal punto potrebbe bacchettarmi per l’ ennesima volta dicendo “hai scoperto l’ acqua calda…….” e invece no………perchè anche le cose più banali fino a quando nn si testano non sono poi mica così palesi.

pytta

Annunci

6 Risposte to “pensavo fosse amore………invece era un calesse”

  1. bella Pytta!!!

  2. Pytta, premesso che quello che dico è una generalizzazione che puo’ non applicarsi al caso di specie, visto che non conosco ne’ te ne’ il tuo ex lui….è molto piu’ facile per noi uomini uscire con altre donne dopo una storia importante, perche’ l’avere una nuova relazione lunga non implica necessariamente un ripensamento, un’analisi infinita della relazione passata;

    siamo essere semplici, in generale, anche quelli che sembrano i piu’ complessi: vantaggio, svantaggio, sospendo il giudizio

  3. ((premessa. non conosco nessuno coinvolto.non giudico nessuno.non auguro niente di male a nessuno.solo mia umile opinione da mia umile esperienza))

    …sai mai che anche gli altri si prendano un calesse in faccia prima o poi.
    prima di abbatermi penserei…
    domanda:da quanto satnno insieme?
    domanda: come va?
    domanda: come va veramente?
    domanda: quanto durerà ?
    risposta : chi vivrà vedrà…

    non per portar sfiga agli altri o augurargli male o fare competizioni. Ma…boh mi ricordo quando “l’uomo della mia vita” mi ha mollata e io ci sono rimasta quasi secca. Lui dopo qualche mese già stava spensierato con un’altra e se ne bullava. io sempre presa male, disperata e senza speranza.
    ora a distanza di 3 anni…non so chi stia meglio tra i 2
    secondo me io…. 😛
    per lo meno non devo dipendere da qualcun’altro x stare bene. sono in grado di avere una mia vita propria. non ho sprecato la mia gioventù per poi rimpiangere tutto in una bella crisi di mezza età. sto bene con me stessa. ho imparato ad affrontare ogni tipo di problema/difficoltà/casino da sola solo con le mie forze.
    insomma, sono diventata una Persona, e dunque pure se la sfiga avesse il binocolo quando arriverà quello che deve arrivare non c’è trippa x gatti.

  4. insomma voi uomini sareste meno cerebrali di noi donne….almeno in ambito sentimentale. viste le mie paturnie decisamente lo considero un vantaggio……..

  5. La Joe: ti dirò che io nn ho alcun tipo di rimpianto per la fine della nostra storia. Sono contenta così, a distanza di tempo ho ritrovato quella me stessa che avevo mandato in letargo……..mi soffermavo semplicemente sulla diversità di reazione e di tempo….sulla quale appunto il demonio ha detto la sua. Indipendentemente dalle mille domande che mi pongo sono profondamente fatalista, quindi……se qualcosa dovrà essere sarà.

  6. Per chi…dopo una storia d’amore intensa…..ha accarezzato ricordi e momenti rubati da foto, immagini, posti, luoghi, profumi, emozioni…..credendo di avere una persona speciale al tuo fianco, con determinati valori….che insegnava morali a tutti, quasi come se da lei si dovesse prendere esempio…che spesso anche tu condividevi…
    ….e poi invece hai scoperto di essere stato con tutta un’altra persona….una persona che ti ha ingannato facendo credere a tutti di soffrire per amore per giorni…. e mentre lo diceva si riprendeva con una naturalezza disarmante, a frequentare locali, feste…mondanità, a ridere e scherzare con ogni sorta di gente…a farsi fotografare felice… a organizzare viaggi facendosi ospitare da amici appena conosciuti….a dimenticarsi e a dimenticarti tutto troppo in fretta…a non sapere come stavi neanche con un messaggio…a farti capire, che tutto sommato, quel tempo passato insieme, le cose dette, la consapevolezza di avere una certa persona…di qualità..non trovano riscontro nella persona che conosci oggi, a distanza di poco tempo, a darti più di un dubbio se ci sia stato o meno….un “vero”amore….
    …e anche i ricordi, gli ultimi…unici.. intoccabili… del tuo cuore, che ti legavano a lei…ANCHE QUELLI SONO RIMASTI “TRADITI”….e diventano insignificanti……per chi si è illuso di avere al suo fianco una persona…e invece ne ha scoperto un’altra…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: