Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Le vie dell’amore sono infinite

di Trippi

Amore, vabbè, esageraaata!

Anzi diciamo umhh, attrazione sessuale, che forse è meglio.

Si diciamolo!

In un paio di commenti un affictionado commentatore e sagace blogger ha dichiarato, la sua viscerale passione per la Marini e recente delusione per il recente crollo fisico della mia conterranea.

Marini cartoonquel cartoon della Marini

Nonostante io non riesca a individuare un periodo in cui valeriona non sia stata ..ona e mi snervi solo sentirla parlare con quel tono mieloso/finto scemo di seduttrice a ogni costo, capisco che lei, la Jessica Rabbit de noartri, è sex simbol di mestiere e se non avesse sedotto qualcuno lo avrebbe cambiato da un pezzo.

Io, certe smisurate, viscerali passioni, giuro, non le capisco!

Un tizio che ho frequentato per un paio di mesi, un giorno così, d’amblè, al telefono mi dice che sta guardando la Clerici in tv e lei lo “arrapa da morire”.

La Clerici, si, proprio la Clerici. Ma non una Clerici qualsiasi. Era quella dei pacchi. Ve la ricordate? Quella che sembrava lei il pacco. Indossava imbarazzanti vestitini a sbuffo di improbabili colori pastello strizzati da enormi fiocchi dalle sfumature altrettando ridicole.

La versione estrema della Barbie della mia infanzia…5/6 taglie in più!

Ora che sono preda del rush amarcord mi viene in mente un altro episodio, tra i miei preferiti, di quelli che ti fanno capire che tu della psicologia maschile e delle regole che soggiacciono all’attrazione  e all’erotismo non hai capito una beata strabip!

La rivincita di Ratatouille

Scena: uno dei miei primi lavori da “adulta” (cioè quelli in cui non distribuivo assagini  di salame allo stadio vestita come cappuccetto rosso, o campioncini all’uscita delle profumerie, o mi facevo tagliare/colorare i capelli nelle manifestazioni per parrucchieri etc etc.. ma questa è un’altra storia), un mio collega guarda in video la condutrice del tg con sguardo trasognato ed esclama “omamma quanto mi fa sesso questa!”. Lo guardo trasecolata, poi guardo lei e il mio sguardo pingpongheggia tra i due per un pò. Poi esclamo sconcertata: “Ti fa sesso? A me pare un sorcio!”

Annunci

15 Risposte to “Le vie dell’amore sono infinite”

  1. …ho sempre pensato che l’ attrazione agisse per vie segrete e per niente manifeste….altrimenti come si farebbe a spiegare le storie avute con persone che con noi hanno poco da spartire? semplice attrazione….scatenata da particolari che per altri sono insignificanti o addirittura negativamente caratterizzanti -vedi la simil sorcia- .

  2. Stereotipi.
    La Clerici, grazie alla sua “abbondanza”, richiama atavici istinti primordiali, dove l’abbondanza era sinonimo di fertilità (vedi la Venere di Willendorf).
    La conduttrice del tg fa parte dell’insieme di maestrine, infermiere, segretarie seriose tanto care alla filmografia erotico-popolare molto in voga negli anni 70 ed ancora un must per molti italiani.

    E’ il fascino dell’improbabile… 😀

  3. una mia ex amica amava dire: “se ci sono 100 uomini di cui 99 fighi e uno cesso, matematico che tu scegli il cesso!”
    il concetto di bellezza è decisamente soggettivo 😉

  4. …insomma….come dire che indipendentemente dai secoli di evoluzione sociale l’ uomo sempre animale è, rimanendo attaccatto ai suoi istinti primari che, essendo tali, risultano non sradicabili (esiste sta parola???)

  5. Pytta: sono d’accordo con persone in carne e ossa, che incontri e di cui ti innamori nella vita reale!! Entrano in gioco altri fattori che poco hanno a che fare con la vista: odori, modi di sfiorarti, parlari o guardarti che ti fanno sentire speciale! Sono d’accordo, la sensualità non è solo un fattore estetico, è un modo di essere in relazione a un altro. Ci sono donne che viste di per se non sono belle, ma hanno modi di fare che le rendono affascinanti sia agli occhi degli uomini che delle donne. Ma non avevo notato niente di tutto questo nei tre personaggi citati nel post!

    Fauchone: potrebbe darsi.. mah! sinceramente persavo che per la Clerici giocasse più la frase “non so vivere senza il cazzo” che la sua svaporata abbondanza. Per la Marini, vale sicuramente il discorso della bionda seduzione burrosa alla Marylin, in cui oltre all’eros formato bella e ingenua, può scattare l’istinto della donna da proteggere, che capisco maggiormente in una versione alla Scarlett Johansson!

    Chica: in genere dico alla mia amica: “se ci sono 10 uomini in una stanza 9 in gamba e uno stronzo, matematico, tu prendi lo stronzo”!

    Pytta: Che gli istinti primordiali stiano sempre li è assodato!! Secondo me che uno se ne accorga o meno c’è un punto di contatto tre le persone che lo attraggono. L’avevo già detto qui: https://crisal1de.wordpress.com/2007/09/12/miti-tipi-archetipio-archetipe/
    Ma che poi si sia in grado di capirne le dinamiche..beh è un altro paio di maniche.

  6. mah, sinceramente non ci vedo molto della bionda seduzione alla Marylin in Valeria Marini… non mi è mai piaciuta (mi spiace Demonio trattartela male 🙂 ), la trovo solo burrosa, sciocca e facente parte della categoria “inutile” per il mondo dello spettacolo: non sa recitare, nn sa ballare, non sa cantare, non sa presentare … non sa fare nulla oltre a mostrare le cosce ed il seno! almeno Marylin Monroe e Scarlett Johansson sono belle, intelligenti e con un certo talento.
    La Clerici è abbastanza ridicola con i vestiti che indossa, almeno per i miei gusti.

    Sono perfettamente d’accordo che nell’attrazione entrano in gioco tanti fattori, ma ho notato che, spesso, gli uomini sono attratti maggiormente dalle donne più appariscenti che belle. Esempio, proprio Valeria Marini.

    e, si… se ci sono 10 uomini in una stanza 9 in gamba e uno stronzo, matematico, si prende lo stronzo!

    ps: scusate, forse oggi sono un pò acida!

  7. A me fanno paura le labbra della Marini, non oso pensare cosa possa succedere in caso di esplosione.

  8. Trippi, innanzitutto ringrazio per la segnalazione e la definizione di ‘sagace’, che mi piace pure.

    Adesso lasciatemi spiegare, a voi dubbiose, perche’ la Marini era un idolo del sesso, insieme alla Clerici appunto (concordo con il tuo amico), ma anche la Parietti, per mettercene dentro un’altra.

    Cominciamo dalla Marini. La Marini e’ il sesso. Punto. Non c’e’ molto da discutere. proprio la sua burrosita’, la sua sontuosa femminilita’ e’ stato il suo cavallo di battaglia. Ovvio che nel momento in cui l’eta’ ti porta a passare da bambola gonfiabile a bamabola sgonfiata, beh, le cose precipitano.

    Per la clerici il discorso e’ sottilmente diverso: e’ bruttarella. Ma ha quest’aria da casalinga porcona (casaLINGUA, come direbbe fantozzi) che ti tira scemo. La classica santarella che invece organizza gang bang a 20 a casa sua mentre nel forno una torta sta cuocendo, pronta per essere sfornata alla fine della simpatica festicciuola.

    E’ chiaro la Johanson e’ molto sensuale. Ma ha un problema: fa il fenomeno. Fa la problematica, fa la sostenuta. Per cui, nella mente del maschio semplice (come me) cala di punti.

  9. Ah dimenticavo, trippi: io sono disponibile a lezioni individuali o di gruppo per spiegarvi le dinamiche mentali dell’uomo medio a proposito di sesso…

  10. ..vorrei spezzare una lancia in favore della signorina Marini:
    è passato un pò di tempo ma, quando la fanciulla faceva la testimonial per l’azienda dove presto servizio ,mi è capitato un giorno di incrociarla nei corridoi…. beh, io l’ho trovata bella, bella e simpatica, a pelle, e si, anche molto molto diva

    forse non sempre la televisione rende merito

  11. Demonio: Visto che i tuoi gusti si avvicinano a quelli del mio emh “amico” penso di conoscere la tua scuola di pensiero! Ma resta sempre la solita troupe.. potremmo ipotizzare una serie di seminari tipo consorzio nettuno sul tema!!

  12. chicamala, secondo me hai ragione. un mio amico l’ha vista al bagaglino e diceva che dal vivo era meglio.

    trippi, io sta troupe l’aspetto da un po’…

  13. La bellezza è soggettiva ma l’attrazionenon è una scelta il carisma è quello,la vibrazione di un uomo sicuro di se è sempre la stessa….
    L’attrazione non è così legata all’aspetto come si pensa

  14. La bellezza è soggettiva ma l’attrazione non è una scelta il carisma è quello,la vibrazione di un uomo sicuro di se è sempre la stessa….
    L’attrazione non è così legata all’aspetto come si pensa

  15. Ma non è il concetto di bellezza ad essere soggettivo ma a cosa siamo attratti spesso lo risulta anche se esistono degli switch di attrazione universali….

    Magari la nostra ex di cui eravamo pazzamente innamorati aveva un determinato modo di muovere le mani e quando lo rivediamo su un’altra ragazza parte l’associazione e bum scatta il colpo di fulmine.

    Linguaggio del corpo l’unica comunicazione che non è filtrata dalla parte conscia!!! 😀

    w la clerici


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: