Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

CARLO PARLANTI, presunto colpevole!

Questo post è stato creato per attirare e focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla vicenda di CARLO PARLANTI, 42enne fisico e programmatore informatico arrestato ed in seguito processato negli Usa per un crimine che non ha mai commesso. Carlo è ammalato di Epatite C contratta in carcere, di piorrea, sciatalgia ed asma. Per l’epatite Carlo non viene curato. Se al più presto non si interverrà e l’epatite non verrà curata, Carlo potrebbe trovarsi presto in pericolo di vita. In questi ultimi giorni le condizioni sono ulteriormente peggiorate tanto e pertanto Carlo è attualmente ricoverato presso l’ospedale di Mercy di Backersfield con una diagnosi alquanto inquietante. Prioritaria diventa pertanto l’esigenza di RIPORTARE CARLO IN ITALIA  affinchè possa venire curato nel migliore dei modi e perchè ciò avvenga occorre UN’AZIONE DI SENSIBILIZZAZIONE.
Lo ripetiamo: Carlo è in carcere negli Stati Uniti per un crimine che non ha mai commesso, nel silenzio delle istituzioni italiane che fino ad ora non hanno accolto nessuno dei precedenti appelli. Non lasciamo che un cittadino italiano continui a soffrire nell’indifferenza generale.
Aiutiamolo a lasciare la sua ingiusta detenzione ed a far sì che possa ricevere le cure necessarie alla sua sopravvivenza.
Firma la petizione internazionale all’indirizzo: http://www.petitiononline.com/parlanti/petition-sign.html?


 
Prove dell’innocenza di Carlo, le carte processuali, ed i modi per aiutare Carlo sono disponibili all’indirizzo www.carloparlanti.it.
All’indirizzo katia@carloparlanti.it, è possibile contattare la Sig.ra Katia Anedda, sempre in prima linea per dimostrare l’innocenza del suo compagno ed  impegnata da tre anni in una battaglia estenuante per far si che Carlo possa tornare a casa.

Qui di seguito anche alcuni indirizzi ai quali, chiunque di voi, può scrivere per chiedere più attenzione su questo caso:
 

adnKronos

Ag. Stampa quotidiani Italiani

Associazione Giornalisti Italiani

Espresso

Il Foglio

Il Gazzettino

Il Manifesto

Il Mattino

Il Messaggero

Il Piccolo

Il Resto del Carlino

Il Secolo XIX

Italpress

La Nazione

L’Avvenire

Lettere a Sergio Romano (Corriere della Sera)

L’Unità

Messaggero Veneto

Panorama

Chi l’ha visto

Annozero

BluNotte

Diversi da chi

Striscia la Notizia

Le IENE

Matrix

Report

Nessuno tocchi Caino

La vita in diretta

TG 5

Terra

Speciale TG 1

Zapping

AIUTA CARLO a riabbracciare i suoi Cari, DIFFONDI LA SUA STORIA!

BASTA POCO CHE CE VO?!?

In genere in questo sito teniamo un tono leggero, ma ci sono stati dei casi e ce ne saranno in futuro, in cui pensiamo valga la pena dedicare un pò del nostro spazio e del nostro tempo a cause IMPORTANTI. Ecco perchè aderiamo alla mission che sta portando avanti con tenacia Chit. A volte basta davvero poco, cinque minuti per leggere, cinque per mandare una mail alle redazioni li sopra! Se trovate pesante o fastidioso cliccare sui singoli link a form o indirizzi di posta elettronica contattate la signora Anedda katia@carloparlanti.it! L’abbiamo già detto altrove, lo ripetiamo adesso BASTA POCO CHE CE VO?!

Aggiornamento del 24/10/07

a volte il tam tam serve!

Cliccare qui per maggiori informazioni.

Conferenza Stampa mercoledì 24 Ottobre ore 14.00 presso la Sala Stampa Camera dei Deputati- ingresso Via della Missione, 4 L’iniziativa promossa ed organizzata dall’On.le Marco Zacchera (Responsabile Esteri AN e Vice Presidente del Comitato per gli Italiani all’Estero della Camera- http://www.marcozacchera.it) vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione dei detenuti italiani all’estero (circa 3.000 dai dati DGIT-Ministero affari esteri 2005) e far luce sui diritti fondamentali che nonostante siano sanciti dalle varie convenzioni e trattati internazionali vengono costantemente disattesi dando vita a vere e proprie tragedie umane e familiari. La Data della Conferenza Stampa è stata fissata alla vigilia dell’udienza di Carlo Parlanti prevista il 25 Ottobre prossimo presso la Corte di Ventura (California) Una data simbolica per riaffermare ancora una volta che Carlo Parlanti è stato arrestato nel 2004 in Germania- sulla base di accuse non riscontrate – estradato direttamente negli USA nel 2005, recluso nel penitenziario di Avenal (California) in una cella di 400 detenuti ed attualmente ricoverato presso l’ospedale di Beckersfield per le sue gravi condizioni di salute e che speriamo possa rientrare da vivo in Italia. (http://www.carloparlanti.it) Il secondo caso esemplare che sarà illustrato nel corso della conferenza stampa è quello dei giovani Angelo Falcone e Simone Nobili, arrestati il 10 Marzo 2007 in India, in occasione di una vacanza, anch’essi reclusi sulla base di accuse non riscontrate, e nonostante in prigione abbiano contratto l’epatite c sono privati della minima assistenza sanitaria (http://giovannifalcone.blogspot.com/) Alla suddetta conferenza stampa parteciperanno i firmatari della petizione parlamentare Zacchera (del 21 Settembre)di quasi tutti gli schieramenti politici compresi i Deputati italiani eletti all’estero ed i sindaci Ettore Severi (Sindaco di Montecatini Terme- città di Carlo Parlanti)che dal 2004 segue attivamente la vicenda Parlanti e Vito Agresti (Sindaco di Rotondella-città di Angelo Falcone) Interverranno insieme all’On.le Zacchera : l’On. Avv. Giulia Bongiorno (AN) l’On. Margherita Boniver (FI)già Ministro degli italiani all’estero Franco Londei di Secondoprocotollo: l’organizzazione umanitaria impegnata nella difesa dei diritti umani (http://www.secondoprotocollo.org) I familiari di Parlanti (la madre: Nada Pacini e Katia Anedda:la compagna di sempre – fondadrice del comitato “Carlo Parlanti” che da anni sta lottando con tutte le proprie forze per far luce sulla vicenda) Giovanni Falcone, ex carabiniere in pensione, padre di Angelo Falcone detenuto in India dal marzo 2007 http://giovannifalcone.blogspot.com Si prega i Signori giornalisti, fotografi ed operatori radio-televisivi di accreditarsi entro le h. 20 di Lunedì 22 ottobre presso l’ufficio stampa Camera dei Deputati.
 

Advertisements

6 Risposte to “CARLO PARLANTI, presunto colpevole!”

  1. si … basta poco
    forza, solo cinque minuti

  2. Vero, basta pochissimo e credo che fra tutti siamo riusciti a fare molto!

    Grazie a te per aver ripreso il post e grazie a tutti coloro che avranno tempo e voglia di leggere la storia e di firmare la petizione.

  3. grazie anche da parte nostra

  4. Carlo free: figurati, è il minimo che potessimo fare! Approfitto per ricordare che oggi ci sarà la conferenza stampa alla camera! Siamo tutte qui, con le dita incrociate!!

  5. Hello there.
    Just found your site. Great job!
    I like it much.
    look here http://live.com

  6. Segnalo il racconto “L’ultimo brindisi” riguardante proprio la drammatica storia di Carlo Parlanti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: