Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Non c’è limite al peggio!?!

di Trippi 

come diceva la “legge di Murphy”?!? Se qualcosa può andare storto…

In genere non sono una che vede il bicchiere mezzo vuoto.. anzi mi definirei decisamente un’ottimista.. non alla Tonino Guerra di Unieuro, quello no, ma in linea di massima mi ritengo una persona positiva e costruttiva!!!

Però quando è troppo… giuro, mi sembra di essere la protagonista di una candid.. e vorrei tanto chiedere dove hanno nascosto le telecamere dopo essermi complimentata con gli attori: tutti bravissimi (giusto per citare un altro spot!!)

1 Arrivo in ufficio con il brivido, botto e sporconamento finale!

Premessa: da quando è cambiata la proprietà della palazzina uffici in cui si trova il mio, il mio big boss coniglio con coda in fiamme (perchè scappa a gambe levate quando accenno ad aumenti o assunzioni a tempo indeterminato) non paga più l’affitto dei parcheggi ai nuovi arrivati che, esosissimi, vogliono un patrimonio per 2 posti auto 2!! Ergo: non abbiamo più il posto auto aziendale e devo girare un quarto d’ora ogni mattina prima di trovare un buco!!

Stamattina poi, ciliegina sulla torta, pulizia strade dalle 8.00 alle 10.00 (giuro!! secondo me chi fissa questi orari in una zona ad alta vocazione uffici, o si droga o o beve!!). Macchine a castello su tutte le vie, mi  vado a imbucare nel parcheggio di solito deserto di fronte a una palestra. Effettuo la manovra per accedere al livello rialzato e a momenti lascio la coppa dell’olio li, sullo scivolo!! Beh direte voi…. che ti aspettavi se trovi un parcheggio deserto alle 9 del mattino in una strada con auto in terza fila?!?

2 alto tasso di testosterone in ufficio = aria irrespirabile!

Come se non bastasse il mio responsabile, che (nonostante le ripetute richieste, una legge nazionale che lo proibisce, il mio raffeddore da cambio di stagione e la ripetuta sottolineatura che una volta ogni tanto può anche starci ma quando è continuativo sa di presa per i fondelli!!) fuma in ufficio, un altro collega è arrivato con un virus intestinale ad alto potenziale!! Praticamente un arma chimica!!

Il poveretto continua a fare la spola in bagno e dice che non si regge in piedi, ingolla fermenti lattici ” a muzzo” (invece di un limone intero come suggeritoli dalla sottoscritta) e si massaggia il basso ventre!!

Poveraccio, direte voi!!

Per carità, lo penso anche io.. ma la compassione che nutro, egoisticamente, nei confronti di me medesima io, sta decisamente prendendo il sopravvento rispetto a quella che nutro per lui.. sopraffatta dalla miscela esplosiva!!

Resisto stoicamente e mi appello alla convenzione di Ginevra!

3 alla faccia porca di tolla di certa gente non c’è confine!!

fatte le premesse di cui sopra, il mio capetto (di cui ho già narrato le valorose gesta qui e qui)… che tanto per non  restare fedele al personaggio si è fatto i fatti suoi per tutta la mattina, mi chiede di ordinargli la pizza con la consegna a domicilio.

L’ho guardato gelidamente e gli ho risposto: “certo, come no? Già che ci sono vuoi che ti porti anche i vestiti in lavanderia?”

Ha ricambiato uno sguardo trasecolato e perplesso dalla mia reazione, quasi offeso dalla mia mancanza di disponibilità e servilismo!!

Ah si, dimentico, quando ti fanno i colloqui questa caratteristica la confondono con la parola “umiltà”… Non ho ribattuto più niente, gli ho passato un ventaglio di depliant con offerte promozionali di pizza e mi ho fatto ripiombare sguardo e dita sul pc!

Ora, visto che sono appena a metà giornata lavorativa.. mi domando in preda al panico che altro potrà capitarmi?

Annunci

13 Risposte to “Non c’è limite al peggio!?!”

  1. …che dire Trippi: Giornatona!!!

  2. aggiornamento delle 14.10: poichè avevo dimenticato il cellulare a casa sono rientrata per recuperarlo e sono riuscita a cadere dalle scale (dirai per la legge delle probabilità non è difficile visto che faccio 5 piani!) e rompere il tacco 9 che portavo!! quindi torna indietro, cambia le scarpe, arriva in ritardo in ufficio!!
    Ma non è finita: poichè il collega malatuccio che si era sobbarcato l’impegno rientra a casa, il capetto mi chiede di fargli da autista.. stamattina ha portato la sua auto a TREZZANO e mi chiede di accompagnarlo a recuperarla..UARGH!!!! Un Esorcismo?

  3. Quando capitano queste giornatine qui l’unica soluzione e’ fare il giunco: non opporsi ma assecondare il flusso della corrente…lasciandosi scorrere sul corpo ogni battuta, ogni fattarello infame, e trasformarlo in fatto positivo. nota bene, non sto dicendo che devi pensare che domani tutto andra’ meglio. Questi sono ragionamenti da sfigati. ti sto propponendo qualcosa di diverso.

    Tipo: ti si e’ rotto il tacco 9 (e tra l’altro, complimenti…qui in belgio per vedere una col tacco 9 e’ impossibile)? ottimo, perche’ vuol dire che sabato ti comprerai un altro fantastico paio di scarpe col tacco. Il tuo capo ti chiede di portarlo nel posto X? ottimo, cosi’ innanzitutto non lavori, ma poi puoi scoprire posti che magari si confanno alla prossima attivita’ ludica col moroso.

    Il Demonio Pellegrino e’ sempre positivo.

  4. wow… a trezzano??? a saperlo prima avremmo potuto oragnizzare l’aperitivo visto che io e Pytta lavoriamo in questa ridente cittadina !!

  5. Demonio: ti giuro che la prendo con una risata… a parte la coppa dell’olio (cui se dovesse continuare così do poca vita!!).. Per le scarpe.. Non darmi suggerimenti di questo tipo please!!! Vado frenata non incoraggiata!! Anche per le attività ludiche con il signore delle tempeste.. ops.. devo dire che la zona in cui accompagnerò il capetto è nota perchè frequentata di notte dagli scambisti (come mi rendeva noto il mio ex collega che no si faceva mancare niente)!! Però temo sia troppo presto, la mia relazione è troppo fresca per orientarmi a questi sollazzi!! Però è verò che uscirò prima dall’ufficio!! 😀

    Chica: Provvederò a causare attacchi di dissenteria fulminante tra i colleghi per poter aperitinvitare allegramente in quel di Trezzano!!!

    per il resto del mondo: aggioramento delle 14.51 si è appena fatta sentire una mia zia che abita a Spino D’Adda (provincia di Cremona, ma al confine con la zona est di MILANO), mi chiede di cercare un alloggio in affitto alla sua figliola che deve venire a studiare veterinaria a Milano.. e io mi chiedo: e a me!? L’università si trova a nord est, io abito a sud ovest, loro a ovest.. ma fa prima lei a venire A PIEDI in città che io ad attraversarla in auto!!

  6. Trippi, sulle scarpe io di sicuro non ti posso frenare. I miei amici mi chiamano Imelda (da Imelda Marcos, che aveva una collezione di scarpe terminata). Si dice che in ogni individuo ci sono alcune parti del cervello che sono dominate da sensazioni e desideri tipici dell’altro sesso, no? Beh, nel mio caso ho una parte femminile di shopping di scarpe molto sviluppata. Troppo.

  7. trippi: senti…..il prossimo ponte ti regalo we a Lourdes???????
    Demonio: ma quanto mi è piaciuto il tuo punto di vista…. ^_^

  8. demonio: a quella per le scarpe aggiungo la pulsione compulsiva verso: borse/borsette/valigie e vestitini e accessori vari, cappotti bordati di pelliccia… l’ho già detto altrove mi sarei potuta comprare l’ala di un palazzo se non avessi dilapidato un patrimonio in acquisti!!

    Pytta: per fortuna tutto passa!! Besitos.. vado a portare il capetto a ritirare l’auto!!

  9. Trippi working class hero! :****

  10. Ottimo il consiglio del limone intero. Ma quando lo togli, il flusso maligno si ripresenta puntuale.

    Non nascondo un briciolo di curiosità per quel tacco, non che sia un tipo fetish, tantè che lo vedrei bene con annessa tutto il resto della silhouette 😉

    Quanto alla giornata, vista l’ora, direi che appartiene ai ricordi (da dimenticare)

  11. Damiel: ieri ero + martire che eroina.. una specie di giovanna d’arco!!

    Cristian: beh il tacco ora giace sulla scatola, in triste compagnia… lo conserverò gelosamente come una reliquia in attesa di portare le scarpe dal calzolaio!! Amen

  12. […] anche raccontato che quando ho i pianeti contro… capitano tutte a me!! Ieri mi sono vista piombare in un romanzo di formazione, quelli con le prove da […]

  13. […] fortuna, poi, una volta arrivata in ufficio, il mio collega mi ha portato una briosce al cioccolato, con quella e un caffè caldo nel […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: