Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

self help

GLi uomini sono pesci

By Chica Mala

Ieri sera la Jiribilla era “cubana” e mi sarebbe piaciuto andare ma, vuoi il mal di testa da stress, vuoi che la mia compagna di scorribande era febbricitante, ho optato per una tranquilla serata a casa.

Dopo un’ora di chiacchierata al te lefono con il buon Zio Bubi, mi sono preparata un tazzone di nescafé, mi sono messa a sfogliare vecchie riviste e a curiosare nei vari manualucoli di self help che mi piacciono tanto.

Mi è passato tra le mani il libro di Steve Nakamoto “Gli uomini sono pesci”, sottotitolo: manuale di pesca per ragazze sveglie.

pagina 146

PERCHE’ LUI NON RICHIAMA

Di seguito un elenco di acuni usuali comportamenti con cui le donne fanno scappare subito gli uomini, che rivela anche come certi uomini possono giudicare troppo duramente le donne con cui escono:

  • qualsiasi accenno di amarezza o rancore verso gli uomini;

(vi ricordate il mio post sulla misandrìa ?)

  • avere una risata strana, uno strampalato senso dell’umorismo o ridere al momento sbagliato

(mmm, no comment)

  • essere troppo eccentrica o avere un soprannome poco lusinghiero

(eeeh, un pò eccentrica si..)

  • essere troppo pettegola o svelare indiscriminatamente i dettagli degli appuntamenti con lui

(DOH!)

  • gesticolare troppo o fare troppe smorfie

(cacchio! oh cacchio!)

  • essere troppo sportive, competitive o troppo mascoline

(ricacchio!)

  • avere troppe carte di credito o rivelarvi troppo spendaccione

(ops)

  • essere sarcastiche, ciniche o troppo sagaci

(ufffff..)

  • fargli vedere vecchie foto in cui non siete molto attraenti

(e se dicessi che ne ho una scatola da scarpe piena?)

Scherzi a parte… l’elenco è lunghissimo ed io ne ho messo solo qualcuno, (come avrete capito i miei punti deboli) ma ce ne sono un’infinità, tipo masticare con la bocca aperta, avere una scarsa igiene personale, imprecare come un uomo, guidare un catorcio, vivere in una topaia, vestire da sciattona e via discorrendo..

Sarebbe bello se questi manuali servissero davvero a qualcosa, tutto più semplice, potremmo diventare come la Beatrice di Dante:

Tanto gentile e tanto onesta pare
la donna mia quand’ella altrui saluta,
ch’ogne lingua deven tremando muta,
e li occhi no l’ardiscon di guardare
1.Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d’umiltà vestuta;
e par che sia una cosa venuta
da cielo in terra a miracol mostrare2.Mostrasi sì piacente a chi la mira,
che dà per li occhi una dolcezza al core,
che ’ntender no la può chi no la prova
3:e par che de la sua labbia si mova
un spirito soave pien d’amore,
che va dicendo a l’anima: Sospira4.

Advertisements

Una Risposta to “self help”

  1. Penso che la situazione sia omologa anche dal punto di vista femminile.
    Se trovate un tipo che guida un catorcio, che veste male, oltremodo eccentrico, spendaccione e chi più ne ha più ne metta ci uscireste una seconda volta?
    Non credo…
    Ma se avete abbastanza coraggio posso lasciarvi il mio numero di telefono… 😆


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: