Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Il pesce lesso

di Lupetta

Care amiche e cari amici di nuovo a raccontarcele.

Ebbene si mie preziose fanciulle, sappiate che il nostro sito viene letto anche dai maschietti.

E noi ne siamo liete, vero?

Peccato che la loro curiosità si limiti solo a voler conoscere esattamente e nel minimo dettaglio ogni atteggiamento, ogni singola parola che desta in noi tanta avversità.

Ed allora serviamo qualche notizia in più.

Vuoi l’elenco caro amico, eccolo tutto per te.

IL PESCE LESSO

Colui che entra nel locale senza sapere cosa vuole, se ballare, se cuccare, se chiaccherare, se ascoltare musica ed allora che fa?… sorride, sorride a tutti, beato.

Ma eccolo lì.

Ha puntato qualcosa, forse… forse…

Non male, ma non sarà troppo per me? (Si caro, è sicuramente troppo per te!!!)

Le si avvicina con nonchalance pensando che lei sia il suo unico scopo, per lo meno per le prossime due ore.

L’affianca, non la guarda, ma osserva con aria sufficiente chi sta ballando.

Ad un certo punto ti invita a ballare; tu gli spieghi che hai appena iniziato a frequentare un corso , perciò al massimo conosci le piste da ballo ma non i passi. Non sai altro. Non sai se balli cubana, portoricana, free style, Batman style ecc ecc..

E li inizia la nostra fine.

Ti si appiccica al corpo perchè dice che così ti guiderà meglio, dovrai sololasciarti adare.

Ma come puoi lasciarti andare se non sei neppure in grado di respirare?!

Ti piazzano una gambetta tra le cosce perchè la bachata così sarà più sensuale…? Una bachata ballata con uno che suda solo per aver aperto bocca, la cui maglietta in simil cotone verde militare ha assunto l’aspetto del mio mocho vileda dopo un utilizzo di 365 gg.?

Tutto, tutto inizia a sudare, lo vedi cambiare colore sotto le luci dei riflettori. Le goccioline di sudore cambiano colore mano a mano che dalla testa scendono lungo il viso, il collo e se hanno  fortuna nel trovare ancora un pezzo di maglietta asciutta si piantano lì e si espandono.

Se ha i capelli rasati ti va ancora bene ma se poco poco li ha lunghi e nella danza vorticosa scuote la testa per spostare una ciocca, vieni completamente inondata da queste goccioline maledette!

Che schiiiiiifoooo!!!

Cara amica devi essere veloce a chiudere gli occhi e la bocca, salvo almeno gli orifizi.

E la gambetta che si agita tra le gambe nel vano tentativo di farti fare un passo corretto?

Basta!!! Basta con ste gambette!!!

Ma non hai capito che non so ballare?

Non farmi fare troppe piroette mi viene da rimettere.

E non vedi che la mia abbronzatura ha perso tutta la sua luminosità e sono diventata paonazza? gli occhi sono talmente sgranati da sembrare, altro che cerbiatto, due mouse.

Fortunatamente finisce la canzone, lui torna in se, pettoin fuori e ti abbandona li, in mezzo alla pista.

E se ne va a caccia di un’altra carta assorbente.

E tu restili, cerchi piano piano di arrivare a bordo pista senza muovere troppo il corpo perchè conscia che le sue gocce di sudore sono ancora li, tutte attaccate a te e come ti muovi loro ti fregano.

Si uniscono al tuo ph cutaneo.

e lui lo vedi li, ancora a bordo pista, che vigila sulla prossima vittima.

Non dicono una parola. Assumono solo lo sguardo da conquistadores, tipo padre Ralph in Uccelli di Rovo, ve lo ricordate?

Scopo della serata?

Ballare? Non direi

Conquistare? Forse se stesso; la sua insicurezza, la sua vanità, il suo essere chi, che cosa.

Advertisements

4 Risposte to “Il pesce lesso”

  1. esperienza di vita vissuta:

    muovevo non i primi passi ma quasi, nel mondo salsero..era estate, ero, tanto per cambiare, alla rumba… tipetto bassino, gambe storte, pelato mi invita per una bachata…. io accetto (perche gli amici più esperti mi dissero che per imparare a ballare dovevo sfruttare tutti gli inviti a prescindere).

    Il tizio, che oltretutto bazzica ancora (nda), comincia a sudare copiosamente quasi come un cartone animato e taaac!! mossa di gran classe: mi molla le mani, si asciuga il sudore del cozzone pelato con le mani e me le riporge con nonchalance…

    traggo 2 morali

    1. anche i pelati, sudati possono generare ribrezzo
    2. devo amare davvero tanto il mondo latino per aver superato indenne questo trauma..

    PS mi fa piacere che anche gli uomini accedano al ns fantastico blog

  2. […] …… mentre la mia amica, ieri sera al  telefono, mi leggeva il pezzo sul pesce lesso per conoscere la mia opinione!! A parte il rischio di cadere dal divano per i sobbalzi e di annegare […]

  3. […] è quello che si mette sempre le stesse due magliette? e quello che porta la dentiera? e quello che sgoccia sudore a tre mt di […]

  4. […] rientro dalle vacanze estive la mia amica Lupetta ha tentato, inutilmente, di coinvolgermi e convincermi a iscrivermi con lei ad un corso di capoeira […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: