Molto rumore per nulla
riti, miti.. liturgie di abbordaggio metropolitano

Animali da gabbia…. e da salsera

per una tassonomia del genere “maschio di città”

di trippi

L’associazione salsa /sesso è immediata e, ammettiamolo, scontata,  soprattutto nel periodo estivo, quando nell’ambiente a tasso altamente erotico delle danze caraibiche ci si scopre ancora di più….

Figuriamoci l’effetto che esercita l’equazione nelle menti bacate dei maschietti che hanno la possibilità di dimezzare, ma che dico dimezzare, annullare i tempi dell’approccio… ammettiamolo, in quale altro ambiente esiste questa facilità nel relazionarsi e nel far nascere rapporti di qualsiasi genere? Che poi siano amicizia, amore, complicità non  importa, quello che conta è la dinamica!

Questo sito nasce per individuare schemi, processi e strategie con cui il maschio latino si approccia alla salsera… vediamo allora di iniziare la descrizione con alcuni ARCHETIPI  facilmente individuabili a bordo e centro pista in una tipica serata salsera:

IL VECCHIO BAVOSO

sta a bordo pista, e non vede l’ora di invitarti a ballare, più sei gnocca e più sei la sua preda predestinata. In genere lo riconosci da una serie di caratteristiche tipiche: è maleodorante (insomma puzza) o comunque suda copiosamente, ti alita in faccia durante tutto il ballo la serie di corsi che frequenta con il maestro tal dei tali, in genere va fuori tempo o comunque balla su ritmi e figure che conosce solo lui, a fine ballo non ti sgancia, ma cerca di inanellare una sequela infinita di balli sperando che gli capiti una bachata per strusciartisi addosso! Ovviamente esistono diverse sottospecie del genere (il separato disperato, il vanesio, il sorridente, per carita anche quello bravo, etc etc..) ma in genere hanno tutti una caratteristica una volta che ti acchiappa non ti molla più!! Sei FREGATA!

IL RETTILE

come la bestia da cui prende il nome NON SUDA!! Infatti balla pochissimo e, a differenza della tipologia di cui sopra, lui non è li per ballare, è li per “allargare” il giro delle tipe da letto! In genere lo si trova in locali che distano chilometri da casa sua, per non correre il rischio di trovare persone che già lo conoscono e che possono raccontare le sue imprese a mogli/fidanzate di turno;  scruta dal bordo pista la folla danzante e come il cattivo dei film si limita a sorseggiare il suo cocktail a distanza; dosa sempre le parole ed è molto controllato, manco fosse James Bond, finchè non individua la preda! A quel punto si applica nella conquista e nella demarcazione del suo territorio di caccia. Invita a ballare la sua preda canzoni commerciali e durante il ballo lascia cadere informazioni su di se che lo rendono misterioso e intrigante, nel mentr si informa sulla vita della vittima, lavoro, attività, altri locali…  Il gioco è fatto: da quel momento il predone si farà trovare casualmente nei luoghi frequentati dalla ballerina, si ricorderà di tutti i discorsi fatti in precedenza e così facendo.. visto che ci facciamo intortare da due complimenti e non sappiamo resistere all’uomo che ci tampina con tanta assiduità.. ci caschiamo come delle deficenti!

LA ZANZARA

può avere età diverse.. infatti mi vengono in mente salseri giovanissimi e stagionati (UARGH!!! mi manca l’età di mezzo!!)… come il fastidiosissimo insetto ti accalappia per ballare ostentando timidezza! Attenta ti ha già INGABOLATA.. lui inizia sempre sottotono, fgacendo quello che: o non sa ballare, o non sa rapportarsi con le donne, o chissa che altro male del mondo porta sulle spalle.. e tu IMPIETOSITA, lo incoraggi: ” ma no, vedi che balli bene?”, “Ma a me non sembri antipatico..”, “Ma si facciamo un’altra salsa”. Bella mia tanti saluti, a poco a poco l’insicuro riscquista sicurezza e comincia a darti il tormento.. non sta più zitto. ti tampina dentro e fuori dalla pista e ti sommerge di telefonate fiume in cui  ti racconta la sua vita, le sue conquiste e sottolinea quanto TU sia diversa dalle altre – si.. lo pensi anche tu.. pensi che le altre siano FURBE e tu una PERFETTA CRETINA che stai li a ciucciartelo in discoteca e al telefono- e BLABLABLABLABLABLA… Scappa subito, a meno che tu non abbia la Sim con l’autoricarica e scolleghi il cervello nel mentre..

Advertisements

3 Risposte to “Animali da gabbia…. e da salsera”

  1. […] una mia personale passione per la tassonomia, e per quello che abbiamo detto qui, qui e qui… ammetto che potrei evolvermi -alla LA […]

  2. […] di buste, zanzare, zecche et similia ce ne sono già in […]

  3. […] allora giù domande:”ma chi è quello che si mette sempre le stesse due magliette? e quello che porta la dentiera? e quello che sgoccia sudore a tre mt di […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: